Messico fai da te di Valentino e Loretta


Vai ai contenuti

INFORMAZIONI GENERALI SUL MESSICO

INFO MESSICO

Vuoi la musica? Usa il player qua sotto

Il Messico in numeri


  • 31 Stati
  • 111 milioni di abitanti circa
  • crescita demografica annuale 1.2%
  • 1.964.375 kmq la superficie totale
  • 5.127 kmq la superficie insulare
  • 11.122 km di coste
  • 5.700 metri la cima più alta, il Pico de Orizaba
  • 170.000 kmq circa, di aree naturali protette
  • 3.034 km il fiume più lungo, il Rio Grande
  • 200.000 circa le specie, animali vegetali e insetti
  • 9.500 dollari di reddito pro capite
  • 90% il tasso di alfabetizzazione
  • 1.300 milioni di tortillas consumate al giorno
  • 1,9% le emissioni annue di anidride carbonica
  • 56 etnie indigene
  • 62 le lingue indigene parlate oltre allo spagnolo
  • 25.000.000 di abitanti nella sola capitale Città del Messico
  • 28.000 morti fra le fila dei narcos, forze dell'ordine, giornalisti e popolazione dal 2006




Con questi numeri si capisce abbastanza bene di cosa stiamo parlando. L'Italia ha 301.336 kmq se ne deduce che questo Paese è più esteso dell'Italia di 6,5 volte e ha solo il doppio degli abitanti, che sono, dai dati che leggiamo qui sopra, mediamente nella soglia della povertà, ovviamente esiste anche la classe agiata che rappresenta la minima parte. Le emissioni a livello globale si attestano in parità con il Bel Paese, circa il 2% (gli USA il 25%), questo dato ci fa capire che non è molto industrializzato in rapporto al territorio/popolazione, la sua economia è trainata dal petrolio e dal turismo e questo lo abbiamo potuto constatare di persona, girovagando per gli Stati (come gli USA sono gli Stati Uniti Messicani) abbiamo notato molte raffinerie, tante strutture ricettive, che vanno dalle posadas agli alberghi a 5 stelle, ma sopratutto una quantità infinita di monumenti che sono in restauro, segno che si sta muovendo in direzione del turismo ancor più di massa.
E che dire dei 62 e forse più dialetti parlati? E delle 56 etnie indigene? Una singolarità che affonda le radici nella sua storia, incredibile e allo stesso tempo avvincente. Alcune di queste etnie, sono i discendenti dei fieri popoli che qui abitarono ai tempi dei Conquistadores o addirittura 30.000 anni fa, come testimoniano gli ultimi ritrovamenti archeologici.

Il Messico su Wikipedia

MUSICA MESSICO

In viaggio

I viaggiatori "fai da te" come noi, non devono farsi intimidire dall'ultima voce del pannello "I NUMERI DEL MESSICO", perchè questo splendido paese è sicuro, a patto che si seguano le più semplici regole del buon senso, due a caso, non vestirsi in maniera troppo appariscente o indossare monili di valore facilmente individuabili. I narcos stanno creando problemi di sicurezza, per la maggior parte nelle zone del Nord al confine con gli Stati Uniti. Detto questo, secondo il nostro parere, il metodo migliore per viaggiare è l'AUTO CATEGORIA INTERMEDIA come una tre volumi di piccola cilindrata, o la JEEP 4x4 come una Wrangler o il PREMIUM SUV come un Suburban americano, dipende dai posti che volete visitare. L'auto è comoda per le città e le strade principali, il fuori strada per tutto il resto, potreste voler andare in una località non programmata nel vostro itinerario e fuori mano, fidatevi che senza fuori strada non ci arriverete. Fate benzina appena potete, anche sulle strade principali, perchè c'è una certa carenza sul territorio Messicano di stazioni di servizio. Le autostrade sono molto care e sostanzialmente ben tenute, tenete presente che passano frequentemente nei centri abitati, per cui prestate sempre molta attenzione. Le strade principali sono asfaltate e mantenute abbastanza bene, fate attenzione ai dossi rallentatori che sono altissimi, qua li chiamano topes, quasi tutti gli sterrati sono pieni di buche e polverosissimi. Il servizio AUTOBUS di prima e seconda classe è ottimo e collega molto bene le città e i paesini. Su quelli di prima classe, ricordatevi di prendere con voi una giacca nei periodi caldi, perchè l'aria condizionata può diventare una nota dolente durante il viaggio, viceversa nei periodi più freschi/piovosi vestitevi a strati in modo da potervi vestire e svestire all'occorrenza. L'altra cosa da tenere presente è di andare nella stazione degli autobus e prenotare per tempo i biglietti, potreste non trovarne per il giorno scelto, dipende molto dal periodo, come Pasqua, Natale e le festività locali, in questi casi i Messicani si muovono parecchio. Le stazioni sono presenti un pò ovunque, tranne nei paesini più piccoli dove c'è solo la biglietteria. Viaggiare in treno o in moto è quasi un suicidio ve lo sconsigliamo vivamente. Se non avete problemi di budget potete viaggiare in aereo per coprire grandi distanze, ci sono aeroporti un pò ovunque e ci volano sia le grandi compagnie nazionali come Aeromexico o Mexicana che le piccole compagnie, prestate però un minimo di attenzione in più a quella che sceglierete di queste ultime.

Come arrivare - documenti - consigli

In Messico si può arrivare via aerea, via terra e via mare. In tutti i casi va compilata la carta turistica messicana (FMT forma migratoria para turista) che il funzionario di dogana controllerà e visterà per la durata del vostro soggiorno, vi consigliamo di metterci un periodo di soggiorno maggiore a quello che vi necessita per ovviare a eventuali ritardi, cambi di aereo o altro che in qualche modo può ritardare il vostro rientro. La si può richiedere al Consolato Generale Messicano, nelle agenzie di viaggio, oppure se preferite, viene data in aereo dalle compagnie, alle dogane di frontiera e nei porti, qualora non vi venisse consegnata richiedetela espressamente e una volta vistata è da conservare fino alla fine della permanenza. Si può far estendere la sua durata se serve, fino ai 90 giorni che è il massimo consentito agli Italiani dagli uffici preposti dall'INM a un costo di circa 20 USD esibendo il passaporto, la carta turistica e in alcuni casi la prova di avere "fondi sufficienti". Anche se questa carta è gratuita, c'è una tassa di 20 USD da pagare quando si arriva, chiamata tassa per non immigranti (DNI derecho para no inmigrante) che in caso arriviate in aereo è compresa nel biglietto, negli altri casi è da pagare agli sportelli bancari presenti un pò in tutta la zona di frontiera PRIMA DI VARCARLA.

E' bene sapere che in Messico:


  • vi occorre il passaporto valido per almeno sei mesi dalla data della fine del viaggio
  • vi occorre la patente internazionale se avete intenzione di guidare da richiedere al Ministero dei trasporti o all' ACI
  • la valuta è il peso messicano al cambio 1 € circa 17 pesos
  • la corrente è 110 Volt e occorre un adattatore di questo tipo
  • il fuso orario è differente in funzione della zona dove siete diretti da -6 a -7 a -8 ore dal nostro
  • vi occorre una copertura assicurativa in caso di malattia/infortunio
  • è meglio che vi portiate i farmaci essenziali o che hanno bisogno di prescrizione
  • la religione è per la maggior parte cattolica
  • nei luoghi sacri entrate con indumenti adeguati, non indossate cappelli o cappellini
  • l'acqua dei rubinetti NON E' POTABILE per cui compratela SEMPRE IMBOTTIGLIATA
  • non mangiate niente che sia stato lavato con acqua corrente o preparato fresco con acqua (tipo i frullati di frutta)
  • calcolate un 10/15% di mancia (propina) da lasciare per i servizi ricevuti
  • potreste voler dare un'occhiata al sito viaggiare sicuri a cura dell'ACI
  • vi consigliamo di iscrivervi su dove siamo nel mondo del Ministero degli Affari Esteri
  • vaccinatevi per tempo, febbre tifoide, febbre gialla, epatite a/b, difterite e tetano a seconda della destinazione
  • procuratevi una cintura porta soldi o un accessorio dove poter riporre oggetti di valore da indossare sotto i vestiti
  • procuratevi una zanzariera se dormirete all'aperto

Principali distanze chilometriche

TABELLA KM MEXICO
Cerca nel sito

Torna ai contenuti | Torna al menu